Home

VII Festival Violenza illustrataPerché quando si parla di violenza domestica l’attenzione cade sempre sulla vittima e mai sul carnefice.

Perché le istituzioni continuano a cercare gli strumenti idonei a difendere le donne dalle aggressioni ma nessuno si preoccupa di analizzare ed estirpare i meccanismi sociali che le innescano.

Le battaglie civili hanno raggiunto risultati importanti: una formale parità di diritti tra uomini e donne. Ma la legge da sola non basta: gli stereotipi, i ruoli imposti e i falsi miti hanno radici profonde. Da quelle radici arriva la discriminazione, anche sottile, ben celata, e nella discriminazione si insinua la violenza, in tutte le sue forme. Senza limiti geografici né economici.

È per questo che dobbiamo fronteggiare, non più tardi di ora, gli ostacoli culturali che inibiscono il cambiamento sociale e lavorare insieme, uomini e donne, per una nuova ed efficace rivoluzione. Servono modelli positivi, di collaborazione e rispetto, servono nuovi linguaggi ed è fondamentale incoraggiarne la visibilità.

Settenove affronterà la discriminazione e la violenza di genere attraverso tutti i generi letterari: dal saggio al romanzo al libro per ragazzi. E porrà un’attenzione particolare alla narrativa per l’infanzia, raccogliendo il meglio della letteratura infantile europea di stampo non sessista e il meglio delle “buone pratiche” per il superamento del gender gap, adottate dai Paesi che hanno fatto delle pari opportunità un baluardo dello sviluppo culturale della propria nazione.

Seguiteci!

Annunci

3 thoughts on “Perché nasce Settenove?

  1. Pingback: Giornata internazionale delle bambine e delle ragazze | Settenove

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...